Página inicial > G > Goran Kuzminac > Nuvole Straniere

Nuvole Straniere

Goran Kuzminac


E non avremo paura amore
Di questo mare da navigare
E di quest'aria che già sa di buono
Per quanta terra ci potrà bastare
Il primo sogno che non e' da pagare

Che basta solo volerlo sognare
Daremo braccia e sudore da evaporare
Ma avremo vino e latte e lacrime e miele
E avremo vita e musica da bere
Nuvole straniere

E questo ritmo strano che non hai sentito mai
Ma ti solleva la gonna e fa girare
Le gambe belle, che ballare sai
Gira la testa come mosto a fermentare

Parlando strano ma si fanno capire
A noi che non sappiamo mai cosa dire
A noi che si comincia piano a sperare
In questa cielo al di la' del mare
Nuvole straniere

Ti costruirò un letto e una cucina
E una finestra con il vetro rosa
Che quando apri gli occhi la mattina
Non manchi mai il sole in questa casa
Che é tutta terra buona da lavorare

E questa erba che mi sembra un mare
E non ci fa paura ricominciare
Che noi italiani lo sappiamo fare
In questo cielo al di la' del mare
Nuvole straniere

E questo ritmo strano che non hai sentito mai
Ma ti solleva la gonna e fa girare
Le gambe belle, che ballare sai
Gira la testa come mosto a fermentare

Parlando strano ma si fanno capire
Con questo canto che non ha padroni
In questo cielo al di la' del mare
In queste loro dolcissime canzoni

Letra enviada por Playlists do Vagalume

Encontrou algum erro na letra? Por favor, envie uma correção >

Compartilhe
esta música

Ouça estações relacionadas a Goran Kuzminac no Vagalume.FM

MIX DE MÚSICAS