Luna Vagabonda

Gigliola Cinquetti


Bussa alla mia porta quando farà giorno
se hai le braccia gelate ti riscalderò
passa il vento sui vetri, aspetto il tuo ritorno
piove forte sui tetti, quanto ancora io ti aspetterò?
Bussa alla mia porta quando farà sera
prenderò la mia valigia, ti raggiungerò
balleremo al tramonto della primavera
con la luna vagabonda in cielo tutta, tutta quanta per noi
e avremo gli occhi un po'più belli
e dentro agli occhi un lampo di magia
e avremo le ali tra i capelli
avremo le ali per volarcene via
e non tornare giù.

Bussa alla mia porta prima che sia mattina
le lancette del tempo le nasconderò
e se un raggio di sole filtra dalla tendina
coprirò con le mani i tuoi occhi e non ti sveglierò
e avremo sogni un po'più belli
e in ogni sogno un lampo di follia
e avremo le ali tra i capelli
avremo le ali per volarcene via
e non fermarci più.

Bussa alla mia porta quando farà giorno
con le braccia di lana ti riscalderò
quanto vento è passato! Aspetto il tuo ritorno
c'è una luna vagabonda in cielo tutta, tutta quanta per noi

Encontrou algum erro na letra? Por favor, envie uma correção >

Compartilhe
esta música

Ouça estações relacionadas a Gigliola Cinquetti no Vagalume.FM

MIX DE MÚSICAS

ARTISTAS RELACIONADOS