Ho Veduto

Fabrizio de Andrè


Ho veduto nascere il sole dai ghiacci di Thule
Ho veduto i riflessi dorati delle moschee
Le onde adulte della Guascogna, gli squali bianchi
I tukul, le case dei ricchi
E ho pianto

Ho veduto mare ch’è mare, terra ch’è terra coro: per le strade del mondo
Come in me, come a Lisbona, come da noi per le strade del mondo
Ho veduto grano ch’è grano, fango ch’è fango per le strade del mondo
Ho ascoltato il linguaggio del mondo
E ho pianto

Ho visto amare, fremere, andare
Ho veduto la faccia sporca di un amico
Lo stupore di una pazzia, di una morte
Ho veduto l’ironica faccia di chi mi odia
Gli occhi larghi di chi ha paura
E ho pianto

Ho perdonato, giustificato
Ho veduto morire il sole nel golfo di Aden
Ho veduto il buio e la luce
E ancora piango

Compositor: (de André - Mannerini - Di Palo - De Scalzi)

Encontrou algum erro na letra? Por favor, envie uma correção >

Compartilhe
esta música

Ouça estações relacionadas a Fabrizio de Andrè no Vagalume.FM

MIX DE MÚSICAS

ARTISTAS RELACIONADOS