Gino

Enzo Jannacci


Gino capì d’essersi innamorato
Solo il giorno che lei non arrivĂČ
Gino scappĂČ come scappa un soldato
La colsero lenta e lui ci cascĂČ
Fragile Gino ma senza pretese
Come par giusto l’amor del pavù
Gino lasciĂČ che lei gli sputasse in faccia
Sentenza in totale disonestĂ 
Fermo restava a ascoltare davanti
Poi senza voce cercava un perché

Troppe carezze costate una cifra
Troppe realtà da buttare perché
Vide le volte che il sole piangeva
Vedere quell’uomo morire da sĂ©

Dire che fu disumano il contratto
È dire poco e c’ù anche un perchĂ©
Gino volĂČ dentro nella tempesta
Ma quello che Ăš peggio Ăš che capĂŹ e non capĂŹ
Stette in un canto a guardare la radio
Quando si mise a parlare fuggi

Encontrou algum erro na letra? Por favor, envie uma correção >

Compartilhe
esta mĂșsica

Ouça estaçÔes relacionadas a Enzo Jannacci no Vagalume.FM

MIX DE MÚSICAS

ARTISTAS RELACIONADOS