Novecento

Casa Del Vento


Con divisioni in classi e per niente uguali
Si aprì questo secolo peggio dei maiali
Si perpetrava lo sfruttamento mezzadri e contadini
Dalla schiena stronca, dai soprusi padronali.

Analfabeti senza cultura assaltati da ogni male
Si alzò il pugno al cielo per l'ingiustizia sociale
Un paio di guerre sporche ci fecero affondare
E vent'anni di merda da non dimenticare.

E se ne va tutta la verità
Non girerà la giostra della realtà.

Novecento, tempo di fame e dello scoramento
Tante promesse senza movimento
Giorni di lotta e di combattimento.

Più di un temporale, tempo di nuvole bianche e scure
Portarono tensione nascevano le congiure
Timorati di Dio, politica e religione
Scambiavano la malasorte con la superstizione.

Retorica illusione e demagogia
Sento tante cazzate anche dalla parte mia
Cercate perlomeno di non dimenticare
Che ci siamo anche noi e che vogliamo ballare.

E se ne va tutta la verità
Non girerà la giostra della realtà.

Novecento, tempo di fame e dello scoramento
Dei tentativi senza giovamento
Giorni di lotta e di combattimento.

E se ne va tutta la verità
Non girerà la giostra della realtà.

Encontrou algum erro na letra? Por favor, envie uma correção >

Compartilhe
esta música

Ouça estações relacionadas a Casa Del Vento no Vagalume.FM

MIX DE MÚSICAS

ARTISTAS RELACIONADOS