Manifesto

Adriano Celentano


Lei, lei, lei, lei
che rabbia mi fa
lei, lei,
crede in quello che fa
e camminando la vedo sui muri di questa citta
lei, lei ride per pubblicita.

Non e facile per me
no no no
una donna come te
no no no
io vorrei sentirti mia, solo mia, solo mia
e non di tutti in ogni via.
Lei con la mano mi invita lontano
da questa citta
quasi felice di dare una sfogo alla sua vanita.

Lei, lei, lei, lei
ha troppi colori
lei, lei, lei, lei
col seno di fuori
lei che sorride sembrando felice nel mondo che sa
lei mi manca, pero non lo sa.

Non e facile per me
no no no
una donna come te
no no no
io vorrei sentirti mia solo mia
e non di tutti in ogni via
Lei con la mano mi invita lontano da questa citta
quasi felice di dare uno sfogo alla sua vanita

Lei, lei, lei, lei
ha troppi colori
lei, lei, lei, lei
con tutto di fuori

Lei, lei, lei, lei
che rabbia mi fa
lei, lei,
crede in quello che fa
e camminando la vedo sui muri di questa citta
lei, lei ride per pubblicita.

Non e facile per me
no no no
una donna come te
no no no
io vorrei sentirti mia solo mia
e non di tutti in ogni via.
Lei con la mano mi invita lontano da questa citta
quasi felice di dare uno sfogo alla sua vanita

Encontrou algum erro na letra? Por favor, envie uma correção >

Compartilhe
esta música

Ouça estações relacionadas a Adriano Celentano no Vagalume.FM

MIX DE MÚSICAS

ARTISTAS RELACIONADOS